fbpx
Il cliente: – Vanina, non mi è chiaro, non ti occupi di social media marketing? –
Io:  – si –
Il cliente:  – allora perché mi consigli l’email marketing? Che poi io odio lo spamming, centinaia di email, che m’intasano la casella di posta. –
Gli rispondo dapprima con due dati:
L’81% delle piccole e medie imprese, utilizza l’email per l’acquisizione di nuovi clienti, il 73% dei consumatori ha affermato che l’email marketing è il loro canale di marketing preferito.
I dati riguardo l’utilizzo dell’email marketing sono a nostro favore, il fattore determinante caro cliente,

 è il corretto utilizzo di questo mezzo, che ci aiuta a creare una relazione con i nostri utenti.

Dunque, proviamo ad immaginare il contesto, e a considerare lo scenario dal punto di vista del nostro utente:
quando arriva una email, il nostro destinatario decide se leggerla o meno in considerazione di due elementi: il mittente e l’oggetto.
Quando il destinatario conosce il mittente è più probabile che decida di leggere la mail indipendentemente dall’oggetto.
Viceversa se il mittente risulta sconosciuto, in quanto ha acquistato delle liste di email, in virtù della campagna  di email marketing, allora è necessario portare l’attenzione sull’oggetto.
Prima di decidere il contenuto di un oggetto però, bisogna chiaramente definire l’obiettivo, vale a dire:
  • vogliamo vendere online un prodotto?
  • vogliamo fare iscrivere più persone alla nostra newsletter?
  • vogliamo far seguire la nostra pagina Facebook?
Solo dopo aver definito l’obiettivo possiamo decidere come scrivere l’oggetto della nostra email, ossia informiamo l’utente della nascita del nuovo prodotto oppure proviamo ad incuriosirlo, o ancora gli comunichiamo un vantaggio o infine lo spingiamo all’azione ad esempio: prenota subito il tuo abbonamento e solo per oggi avrai una seduta in omaggio.
Va però fatto un inciso sull’importanza di non vendere aria per cui se si propone un omaggio, quest’ultimo deve esistere, in quanto sappiamo bene che le parole gratis, offerta speciale, grande occasione sono frasi caratterizzanti le cosiddette email spazzatura che da sempre invadono le nostre caselle di posta.
Infine se decidiamo di fare email marketing in modo efficace, dobbiamo dotarci di uno strumento per l’invio professionale.
Esistono svariate risorse in grado di offrirci un buon prodotto, qualora siate interessati, scrivetelo nei commenti e ne studieremo insieme qualcuno.
Se l’argomento vi interessa particolarmente, ci sono notevoli approfondimenti su come scrivere email, newsletter e article marketing in un fantastico manuale di copywriting e scrittura per il web, di Alfonso Cannavacciuolo 
Benvenuto
WhatsApp